Come fotografare il cibo con la tecnica dello still life

Dai più gusto ai tuoi piatti! Ecco come fotografare il cibo

Hai un negozio di gastronomia oppure un bistrot? Che si tratti di un ristorante italiano, di cucina messicana o anche di un orto-frutta, sappi che le immagini di ciò che vendi sono fondamentali per l’industria gastronomica. Questo perché il cibo è soprattutto una narrazione, fatta di colori, sapori, odori e spezie, che possono essere raccontate e valorizzate al meglio con la fotografia.

Sapere come fotografare il cibo, infatti,può dare ottimi risultati: la foto di un bel piatto può far venire l’acquolina in bocca e spingere il cliente a ordinarlo, può far vendere un libro di cucina o spingere a cliccare su una ricetta online, l’immagine accattivante di una bevanda o di un alimento può invogliare l’acquisto. Insomma, con l’immagine giusta puoi rendere più gustosi i tuoi piatti, far trasparire la freschezza degli ortaggi o i mille sapori delle ricette più tradizionali.

I trucchi del mestiere: cosa fare e NON!

Anche il cibo, come gli oggetti, può essere valorizzato con la tecnica dello still life, che mira a presentare al meglio il soggetto delle foto, rendendolo attraente e desiderabile agli occhi di chi guarda.Ecco dunque qualche consiglio per invogliare la food experience:

  • Fotografa la pietanza quando è calda e appena preparata,per evitare che raffreddandosi si sgonfi.
  • Impila il cibo per dare corpo al piatto.
  • Aggiungiqualcosa sotto il cibo per alzarlo e far apparire il piatto più corposo.
  • I cibi verdi e freschi, come le verdure, avranno un colore più intenso se prima dello scatto vengono immersi in acqua ghiacciata per qualche minuto.
  • Troppo condimento sulle insalate le fa apparire flaccide.
  • Aggiungere olio sui cibi caldi li fa apparire più freschi.
  • Cuocere meno del dovuto fa brillare di più il cibo.

4 consigli per fotografare le tue delizie

  1. Colore. Si può giocare sui contrasti o puntare sui toni complementari,aggiungendo guarnizioni che abbelliscono anche il cibo. Attenzione anche ad abbinare il colore del cibo e quello del piatto.
  2. Contesto. Di aiuto è inserire il piatto nel suo contesto, allestendo una bella tavola con posate, tovaglioli e condimenti che devono però essere sempre complementari al soggetto delle foto e non comprimari.
  3. La profondità del campo.I fotografi che sanno come fotografare il cibo utilizzano poca profondità del campo per far sì che lo sguardo venga attirato su una zona specifica della foto. Se invece si vuole ottenere l’effetto di maggiore profondità, si può ottenere questo risultato riducendo il diaframma della macchina fotografica. La tendenza è però utilizzare una profondità di campo ridotta.
  4. L’angolazione.Il cibo può essere fotografato dall’alto, o lateralmente. La seconda opzione è preferibile se si vuole includere nell’immagine un contesto.

Non solo piatti freschi. Ecco come fotografare il cibo confezionato

Per i prodotti confezionati, i cibi in scatola, i cesti che devono essere venduti online vengono fotografati come i prodotti non alimentari, seguendo le linee dettate dalla tecnica still life, facendo attenzione a luci e ombre per metterli in evidenza. Particolare attenzione viene prestata agli oggetti riflettenti come le bottiglie.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su pinterest
Pinterest
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Condividi su email
Email

Su di noi

Skatti è la soluzione fotografica per i prodotti del tuo eCommerce. Realizziamo foto professionali in still life con sfondo bianco o trasparente.

Articoli recenti

Seguici

Video spot

Promo del mese

Cosa aspetti per ordinare il tuo servizio fotografico?

E' facile, veloce e puoi farlo subito!
Ordinare da Skatti